Registrati | Persa la password?
Sabato 26 settembre 2020, Ss. Cosma e Damiano

Canili fuori porta? NO grazie!

Canili fuori porta? NO grazie!

Ayusya ha segnalato in diverse occasioni l'inappropriatezza del canile in questione (con cui, siccome nel Levante ligure "tutto funzione a meraviglia", molti Comuni hanno una convenzione e nel quale sono ospiti molti cani provenienti da sequestri per presunti maltrattamenti) ma la voce è rimasta inascoltata.
A prescindere comunque delle considerazioni legate alla gestione della struttura, ribadiamo un fatto che dovrebbe essere palese: i "nostri" cani, quelli del comprensorio, DEVONO rimanere nel comprensorio.
Il fatto che non esista un canile come previsto dalla vigente normativa e che quindi "non si può fare altrimenti" che smistare "dei pacchi" (i cani) a Genova, a Viguzzolo, ecc., Ayusya lo interpreta come una scusa: si potrebbero incentivare le iniziative da parte di privati zoofili (associati o indipendenti collaborativi) che già, di fatto, operano sul territorio da anni incontrando ostacoli e derisioni se non addirittura persecuzioni, spesso persino da quegli stessi enti che dovrebbero garantire il benessere animale, retribuiti dallo Stato o dalla Regione per vegliare (auspicabilemente in modo responsabile, consapevole e professionale, con competenza ed acutezza).
Ayusya ass. di protezione della vita- Onlus - Via D. Cuneo 682 - 16040 San Colombano Certenoli (GE)

Ogg: L'ORRORE PIEMONTESE - I CANI STANNO MORENDO GIORNO PER GIORNO
COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO
Associazioni
CHILIAMACISEGUA, RAPID DOGS RESCUE, ASSOCIAZIONE CANILI LAZIO Onlus, FRECCIA 45, LE MUSE, AMICICANI,
A.P.D.A. Torino, RDR Milano, RDR Torino
Quanti animali dovranno ancora crepare, aspettando che ogni “figura” della filiera faccia il suo dovere ?

C’è qualcuno che ha coscienza in mezzo a Sindaci, Asl, Veterinari, Assessori, Presidenti, Governo, Magistrati, Gestori, Avvocati, Federazioni, Associazioni e Sindacati di qualsiasi categoria, buoni solo per protestare e non per provare vergogna ?

Tutti, in fila sono chiamati per nome, cognome e ruolo, a prendere provvedimenti perché gli autori, nessuno escluso, di questo ultimo scandalo, accaduto in Piemonte, a Viguzzolo, in provincia di Alessandria, sia punito come merita, in maniera esemplare.

Perché tutto ciò è inammissibile. Intollerabile. Subumano. Illegale. Irresponsabile. Incivile. Crudele.

E sono i nostri soldi ad avere foraggiato la morte e gli stenti di questi cani.

L’accaduto si manifesta ancora una volta sotto gli occhi delle Asl ... le fantomatiche Asl, che sembrano non esistere e che debbono rispondere per inefficienze e per atti di omissione di ufficio.

Ed i Sindaci ? Che per la legge 281/1991 sono i legittimi proprietari dei cani abitanti il loro territorio e per legge devono provvedere alla tutela del loro benessere ?

Basta !

Noi cittadini, noi Associazioni, noi volontari, chiediamo al Sottosegretario Martini, unica nostra voce e certezza, il commissariamento delle Asl inadempienti, un segnale forte, imperioso; per salvare i cani e non far morire la speranza.
ayusya
Le vostre news

Inserisci commento

Commento anonimo
(La tua email non verrà resa pubblica).



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo