Registrati | Persa la password?
Sabato 26 settembre 2020, Ss. Cosma e Damiano

Sui gatti ...

Sui gatti ...

Da alcune settimane si sta manifestando una preoccupante realtà: si "materializzano" in luoghi vari gatti già adulti, giovani, alcuni già sterilizzati, altri (la maggior parte) no, laddove non possono arrivare per caso.
Gatti, prevalentemente femmine, di indole domestica non avvezze alla vita da randagio.
La crisi economica pare sia l'ennesima scusante per abbandonare il micio di casa che "è diventato un peso".
Sovente capita che alcuni non abbiano possibilità economica per sterilizzare la propria micia; incoscientemente viene lasciata libera di "espimersi", con conseguenze facilmente prevedibili, quindi nessuno ha il "coraggio" di "dar via" la cucciolata e quando questa arriva a raggiungere un'età tale da far preoccupare il proliferare eccessivo della colonia, il più "coraggioso" della famiglia carica la prole inopportuna, e spesso anche la capostipite, "distribuendola" a seconda della fantasia del momento sul territorio, lontano da eventuali vicini che possano riconoscere i soggetti.
Noi, non aderendo ai programmi pubblici (ASL) di sterilizzazione e non accettando le modalità previste di pronto soccorso veterinario pubblico (ASL), non possiamo che occuparci delle emergenze definibili di volta in volta.
Riteniamo sarebbe necessario che tutti i Comuni stipulassero convenzioni con liberi professionisti per garantire un reale servizio sul fabbisogno in tempo reale (sia per il pronto soccorso che per le sterilizzazioni) riconoscendo gli sforzi di tutti gli operatori zoofili che a titolo volontario e gratuito svolgono un'attività di importanza fondamentale sia in quanto utilità sociale soggetiva che in quanto mantenimento di colonie feline controllate: un'assicurazione sull'aspetto igienico sanitario della fauna domestica che vive in stato di libertà che noi crediamo guardata con ingiusta "sufficienza" dal servizio veterinario pubblico.
Ribadiamo quanto già espresso in tutti questi anni di attività sul territorio e che riteniamo valga a tutti i livelli e in tutti i campi: le soluzioni non si costruiscono dall'alto a tavolino, bensì confrontandosi alla pari con tutti gli addetti ai lavori.
Pur ritenendo meschino ricordare che il servizio pubblico garantisce stipendi ai suoi dipendenti (veterinari) che vanno da 59.600 euro a 84.900 euro, non possiamo che notare una dicotomia di intenti: la tediosa burocrazia che si contrappone alle esigenze oggettive e soggettive che via via si presentano.
Si ritiene sarebbe una carta vincente ed un buon "investimento" favorire la sterilizzazione di cani e gatti di proprietà a famiglie meno abbienti: la spesa che le Amministrazioni si troverebbero ad affrontare sarà comunque di minore entità di un incremento demografico selvaggio che sfocerebbe in futuri animali da mantenere nelle strutture convenzionate a spese dei contribuenti tutti.
ayusya
Le vostre news
Inserito il 22 novembre 2017
Side Effects Of Amoxicillin [url=http://cheapvia100mg.com]viagra[/url] Viagra Online Apotheke Canada Miglior Viagra Senza Ricetta
Inserito il 15 settembre 2017
Acheter Cialis Belgique Sans Ordonnance [url=http://cialtobuy.com ]online pharmacy[/url] Topical Keflex
Nolvadex Forum Cooper Viagra
Viagra Prices <a href=http://cialtobuy.com >cialis</a> Viagra Cialis Effetti

Inserisci commento

Commento anonimo
(La tua email non verrà resa pubblica).



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo