Registrati | Persa la password?
Sabato 15 dicembre 2018, S. Paola di Rosa

Eventi del 17 7 2004


Sabato 17 luglio 2004
Sagra della Madonna del Carmine
Val Graveglia
Sagra della Madonna del Carmine. Gastronomia ore 19.00; Danze ore 21.00 Anche il 18
Regata in notturna
Santa Margherita
Regata in notturna a cura della Società Canottieri Argus nello specchio acqueo antistante i giardini a mare
Sagra del Bagnun
Sestri Levante
Sagra del Bagnun tradizionale festa con distribuzione del tipico piatto ligure, danze popolari e bancarelle – Riva Ponente – venerdì band musicale che riproporrà i migliori pezzi dei Beatles – sabato distribuzione del bagnun – domenica concerto de I Giganti – per informazioni F. Po tel. 0185/455535 cell. 335/6296039 web site: www.bagnun.it e-mail: pofranco@libero.it
Sagra della Birra col Patchuko
San Salvatore di Cogorno
1 FESTA DELLA BIRRA a cura del civ. " I fieschi" di Cogorno IN CONSOLLE EDO E DAB INNA PATCHUKO STYLEE! Dalle 19 alle 0.00: birra hamburger hot dog e musica a volontà INGRESSO LIBERO
Concerto : pianoforte
Chiavari
OLIVER KERN (pianoforte): L.van Beethoven:Fantasia Op.77 J. Brahms: Son. In fa min. n° 3, Op. 5 R. Schumann:Variazioni "ABEGG", Op. 1; Papillons. Op. 2; 6 Studi su Paganini, Op. 3 Ingresso libero Patrocinato dal teatro Carlo Felice e da Genova 2004 _______________________________ Oliver Kern inizia lo studio del pianoforte a cinque anni e giovanissimo intraprende la carriera concertistica, distinguendosi subito per i brillanti esiti in disparati Concorsi Internazionali. Diplomatosi con lode in pianoforte, direzione d’orchestra e coro all’Accademia “Staatliche Hochschule für Musikk” di Stoccarda. Si perfeziona in pianoforte con Rudolf Buchbinder e Karl-Heinz Kämmerling alla “Musik-Akademie di Basilea e al “Mozarteum” di Salisburgo. Tra i più prestigiosi Concorsi Pianistici Internazionali vinti figurano il Concorso “ARD” di Monaco nel 1999 e il Concorso “Beethoven” di Vienna nel 2001, nel quale consegue anche il Premio Speciale per la miglior interpretazione delle Sonate di Beethoven, unico tedesco a raggiungere questo traguardo. Grande interprete di Beethoven e Brahms, si distingue per l’accurata ricerca timbrica ed espressiva e per l’intensità e poesia della sue interpretazioni. E’ chiamato in tutte le più importanti sale del mondo, con Orchestre, Direttori e Musicisti famosi. Nel 2003 esegue l’opera pianistica omnia di Brahms, nel Festival di musica classica a Braunschweig. Incide per numerose radio e televisioni europee e giapponesi. Apre il concerto la Fantasia in sol minore, Op. 77 di Beethoven: composizione sbalorditiva e fantastica, che ha il carattere di una geniale improvvisazione, caratterizzata da un prorompente slancio puramente melodico. Il primo tempo si conclude con il caposaldo della produzione pianistica di Brahms, la Sonata in fa minore-maggiore n° 3, Op. 5: l’ultima delle tre sonate di Brahms, capolavoro pianistico di tutto l’ottocento romantico. La sonata, in cui si intravvede l’ombra di Schumann, cui Brahms la sottopose, è esaltata da una accesa tempra pianistica, da complessi intrecci tematici, da un saldo impianto architettonico, da un lirismo che anima ogni angolo della partitura, in una assoluta concentrazione spirituale, concludendosi con una gran coda, che ne conferma il carattere eroico. Il secondo tempo è dedicato interamente a tre diversi capolavori di Schumann: le Variazioni sul nome Abegg, Op.1, dedicate a un’immaginaria contessa Pauline d’Abegg (in realtà ispirate dall’amica Meta Abegg), composte dal musicista appena ventenne. Seguono i Papillons, Op. 2, primo capolavoro indiscusso del musicista, opera che segna una data nella storia della musica di Schumann e della musica in genere: quella di un’ispirazione propriamente letteraria. E’ una raccolta di dodici incantevoli miniature, caratterizzate da un volubile cangiare di stati d’animo, la cui sensazione finale è malinconica, con un conclusivo quadro di silenzi e solitudine. Il concerto ha il suo epilogo con i Sei Studi su Capricci di Paganini, Op. 3, con quali il musicista, come ha spiegato lui stesso, cerca di rivelare la poesia insolita del grande violinista. Gli studi, tutti di carattere fortemente contrastante, mettono in risalto l’aspetto espressivo e drammatico, oltre che quello tecnico, della musica di Paganini e costituiscono un vero e proprio banco di prova virtuosistico per l’esecutore.
Concerto - Festivo 2004
San Salvatore di Cogorno
ORCHESTRA del TIGULLIO Boris BELKIN violino Alfredo Reyes LOGOUNOVA violino Danilo ROSSI viola Jan STULEN direttore W. A. Mozart Sinfonia n° 32 in sol maggiore K 318 1756 – 1791 1.Allegro spiritoso 2. Andante 3. Tempo primo M. Bruch Concerto in sol minore Op. 26 per violino e orchestra 1838 – 1920 1.Allegro moderato 2. Adagio 3. Finale: Allegro energico W.A. Mozart Sinfonia concertante in mib maggiore K 364 per violino, viola e orchestra 1756 – 1791 1.Allegro maestoso 2. Andante 3. Presto
Concerto d'organo
Rapallo
VI° FESTIVAL ORGANISTICO INTERNAZIONALE "Città di Rapallo" organo: Fausto Caporali
Musical I Love You
Moneglia
Musical I Love You: ore 21.00 Auditorium
Concerto flauto - oboe - fagotto
Camogli
Concerto flauto - oboe - fagotto
Festival Camogli in Musica organizzato dal Gruppo Promozione Musicale Golfo Paradiso,col sostegno del Comune di Camogli e della Fondazione Carige e col patrocinio di Genova 2004 2° concerto dell'estate Sabato 17 Luglio – ore 21.15 TRIO SYRINX Dorel Baicu - flauto Adrian Petrescu - oboe Pavel Ionescu – fagotto Dopo il concerto è possibile cenare insieme a musicisti e organizzatori presso il Ristorante Manuelina“La Focacceria” di Recco Ingresso per il concerto: intero € 12 ridotto (soci e giovani) € 8 Programma W. A. Mozart Serenata n°. 2 Allegro Minuetto Larghetto Minuetto Rondò Serenata n°. 4 Allegro Larghetto Minuetto Adagio Rondò **** J. Haydn Trio londinese n°. 1 Allegro Andante Allegro Trio londinese n°. 2 Andante Allegro Trio londinese n°. 3 Spiritoso Andante Allegro Trio londinese n°. 4 Allegro Costituito nel 1982, il TRIO SYRINX ha svolto una ricca attività concertistica in tutta Europa e Asia: sono oltre cinquecento infatti i concerti tenuti in Italia, Spagna, Germania, Giappone, Svizzera, Gibilterra, Inghilterra, Bulgaria, Cecoslovacchia, URSS. Il Trio è vincitore di molti importanti premi, sia in Romania ( premio assoluto nel Concorso nazionale rumeno nel 1985, ’87, 89 e Premio della Critica musicale rumena nell’’86), che in Inghilterra (1° premio al concorso di Llangollen), Italia (1° premio assoluto al Concorso di Stresa nell’’85 e di Capri nell’’88), Giappone (premio speciale della Giuria al Concorso di Tokyo nell’’89). Il Trio ha effettuato registrazioni per la BBC, la Radiodiffusione rumena, la Edipan, la V.D. S. Gallo, la Electrecord di Bucarest. Il flautista DOREL BAICU, nato a Constanta (RO), si è diplomato al Conservatorio di Musica di Bucarest, perfezionandosi all'Accademia della stessa città. Ha continuato il perfezionamento in Italia, con Antonio Bacchelli e Arturo Sacchetti, e in Germania con Pierre Yves Artaud. Dal 1982 è primo flauto presso la Filarmonica "Mihail Jora" di Bacau e dallo stesso periodo fa parte del Trio Syrinx. Sta svolgendo un'intensa attività concertistica come solista in Italia, Spagna, Germania, Romania. Viene spesso chiamato come membro di giuria in concorsi nazionali e internazionali. L'oboista ADRIAN PETRESCU, nato a Intorsura Buzaului (RO), si è diplomato al Conservatorio di Musica di Brasov, perfezionandosi poi all'Accademia"George Enescu" di Iasi. E’ primo oboe della Filarmonica "G. Enescu", nonchè dei "Virtuosi di Bucarest". Dal 1992 fa parte del "Trio Syrinx". Vincitore e laureato in vari concorsi nazionali e internazionali, sta svolgendo attività concertistica anche come solista in Germania, USA, Italia, ecc. Il fagottista PAVEL IONESCU, nato a Ramnicu Vallea (RO), si è diplomato al Conservatorio di Musica di Brasov, perfezionandosi poi, all'Accademia di Bucarest. Fagottista presso la Filarmonica "Mihail Jora" di Bacau, dal 1982 fa parte del Trio "Syrinx". Svolge intensa attività come solista in vari Stati europei e spesso viene chiamato come membro di giuria in concorsi nazionali e internazionali.
I^ Rassegna del cortometraggio d’autore
Casarza Ligure
I^ Rassegna del cortometraggio d’autore Comune di Casarza Ligure: a cura del Centro Chiavarese Formazione Spettacolo la manifestazione ha la finalità di dare spazio e promuovere i nuovi talenti del cinema corto indipendente fuori concorso “Il Sogno ha ucciso il domani” di Dawson D. Grado cortometraggio realizzato con il contributo del Comune testimonial di eccezione Andrea Balestri presenta Miky Capua
Indietro



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo