Registrati | Persa la password?
Giovedì 13 dicembre 2018, S. Lucia

Eventi del 15 3 2008


Sabato 15 marzo 2008
Tutto sulle donne
Camogli
Tutto sulle donne: commedia presso il Teatro San Giuseppe di Ruta prevendite presso edicola dei giornali di Ruta e presso Pro Loco Camogli per informazioni tel. 0185/770512
Presentazione libro di poesie
Chiavari
Presentazione del libro di poesie di Andreina Solari a cura del Centro di Cultura L’Agave www.agave.info e-mail: webmaster@agave.info ore 17.00 Società Economica Sala Ghio Schiffini per informazioni web site: www.societaeconomica.com e-mail: info@societaeconomica.com tel. 0185/324713
Concerto della banda
Rapallo
Pomeriggi Musicali concerto del Corpo Bandistico Città di Rapallo alle ore 16.00 al Chiosco della Musica
Restituzione dipinto
Santa Margherita Ligure
Restituzione alla Chiesa del dipinto attribuito a Bernardo Castello alle ore 17.00 Oratorio di San Bernardo
convegno sport invernale e disabilità
Santo Stefano d'Aveto
Sport invernale e disabilità: convegno a cura del Comitato Italiano Paralimpico
NonSoloOlio
Sestri Levante
NonSoloOlio: mercatino ortofrutticolo del biologico e del prodotto tipico locale dalle ore 9.00 alle ore 18.00 Via Asilo Maria Teresa
Tesserearte
Lavagna
COMUNICATO STAMPA Arte come progetto, come sguardo sul mondo che ci circonda, come elemento culturale insostituibile nel passato e anche oggi. Agheiro arte contemporanea, lo spazio espositivo di Lavagna, interagisce con il tessuto comunicativo di scuole e territorio. Per la prossima stagione espositiva ha pensato alla relazione tra arte e quotidianità, tra espressione di pittori, scultori, poeti e tecniche artistiche attuali, accelerate dalla ricerca veloce dell’industria della comunicazione. Tesserearte è la prima di un ciclo di mostre che coinvolgeranno le scuole del Tigullio nei prossimi mesi grazie a Giovanni Toro, anima dell’associazione. “Agheiro viene dal greco – spiega Toro - significa “mettere insieme”, “unire”, ma anche confrontare, proporre un dialogo. Da qui l’idea di partire dalle “tessere” sia nel senso degli interventi di piccole dimensioni di artisti diversi tra loro, che al procedimento antico della tessitura, in cui trama e ordito sono parti di un procedimento unico e testimonianza di civiltà. Tesserearte si rivolge alla comunicazione nelle scuole ma anche alla gente comune, alle piazze, ai luoghi di ritrovo in cui creare “relazioni” sociali attraverso il coinvolgimento di ognuno nello svolgimento della pittura, della scultura e della fotografia, come era nell’utopia delle neoavanguardie degli anni Settanta del secolo scorso e come è accaduto ad alcuni artisti che oggi sono invitati a partecipare a questo progetto ambizioso. Tesserearte poi affida la sua comunicazione alla rete, al cavo di internet, un mondo frequentato dai giovani più della carta stampata e dei libri e, dunque, un mezzo di divulgazione allo stesso tempo simbolico e pratico, legato al presente e alle necessità più autentiche delle nuove generazioni nel delicato rapporto tra passato e futuro. Il coinvolgimento dell’Accademia di Brera così come quella di altre scuole specialistiche nel futuro, in questo senso è significativo. Brera è stata in questi decenni un laboratorio di idee, di sperimentazioni tecnologiche, di nuove proposte sia nell’ambito delle arti visive che in quelle dei nuovi media e del design. Un tassello importante nella grande rete culturale dei giovani italiani e stranieri. Nella mostra il filo della memoria tra tradizione e presente è affidato alle opere di Fernando De Filippi, che rielabora particolari decorativi e simbolici classici con procedimenti di alta tecnologia, a quelle quasi alchemiche di Angela Occhipinti rivolta al mondo delle parole, ai materiali semplici di Gastone Mariani, che diventano un alfabeto di segni. Ma non mancano i riferimenti ironici ai simboli di Nicola Salvatore, ai libri illeggibili di Renata Boero o nell’opera di Stefano Pizzi. E ancora i collage di William Xerra - “Io mento sulla mia verità” - e la tela di Anna Rocco che ha tagliato e cucito a rovescio stoffe a colori vivaci, metafora di un mondo multiculturale. Riflettono sulla figura umana Laura Panno, Vito Bucciarelli e Aldo Spoldi, che ha lasciato incompiuto il suo ricamo della sagoma di Pinocchio. E ancora nelle opere di Beatrice Meoni, Pepa Tangorra, Eliana Ago, Eva Basile, Tiziano Campi, Assila Cherfi, Olga Danelone, Ylbert Durishti, Luciano Ghersi e Margherita Levo Rosenberg le tessere si completano e interagiscono in linguaggi, stili e culture diverse. Rachele Ferrario
Serate a tema culinario
Arzeno di Ne
Continuano le serate a tema alla trattoria Villa Rosa di Arzeno.... per sabato 15 l'appuntamento è con il giro carne, diversi tipi di carne cucinati in modi diversi, in compagnia dell'immancabile cornice musicale e karaoke con Roberto & Michela. Il tutto a soli 20 euro, tutto compreso.... Prenotazione obbligatoria al 335483080. VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!!!!!!
Concerto di Pasqua
Recco
“Concerto di Pasqua” Coro Polifonico Città di Albisola Superiore - Andrea Ravazzano, direttore Viaggio nella polifonia sacra e profana, dal cinquecento ai giorni nostri Ingresso libero
il cantante stefano doppiozero in concerto
Bogliasco
Dopo la presentazione del suo primo album “….Sogno”, Stefano Deidda, in arte Stefano DoppioZero, torna sul palco. L’appuntamento è fissato per sabato 15 marzo 08 alle 21.30 al Soho di Bogliasco (via Antica Romana 6, 010/3472483), dove il 23enne genovese si esibirà interpretando le più celebri canzoni di Renato Zero e i due inediti “Mare” e “Vivi”. Guidato dalla regia di Marco Piombo, “Il Principe”, amato artista ligure con un passato di grandi collaborazioni, Stefano D.Z. si prepara a pubblicare un album composto completamente da inediti, sempre nel solco di quello “Zero” che per lui è una forma d’arte oltre che un grande artista. 726588
Indietro



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo