Registrati | Persa la password?
Lunedì 10 dicembre 2018, Madonna di Loreto

Eventi del 03 7 2007


Martedì 3 luglio 2007
Ci vediamo in galleria
Lavagna (GE)
Laboratori artistico-espressivi per bambini dai 6 ai 12 anni
Cabaret con i comici di Colorado Café
Cavi di Lavagna
Cabaret con i comici di Colorado Café
Martedì 3 luglio 07 appuntamento con il grande cabaret al Sol Levante di Cavi di Lavagna (Ge, sulla Via Aurelia 1). Per tutta la stagione estiva, ogni martedì, il palcoscenico sarà infatti calcato da tre comici liguri, divenuti celeberrimi grazie agli exploit in trasmissioni televisive di successo come “Colorado Cafè”. Ad animare la platea saranno quindi Enrique Balbontin “il savonese”, Fabrizio Casalino e Andrea Ceccon. In prima serata, dalle ore 20.30, Ristorante firmato Zeffirino. È vivamente consigliata la prenotazione. Le ore piccole, infine, saranno animate dalla musica lanciata alla consolle da Boegi Dj. Il locale è dotato di un capiente Parcheggio gratuito nelle immediate adiacenze. Il locale funziona durante il giorno come un normale stabilimento balneare dotato di piscina, shop, bar all’aperto e molti altri confort. Enrique Balbontin Nato a Genova nel 1968, di origini spagnole, di professione fa l’avvocato penalista, ma nel 1997 viene temerariamente gettato sul palco dai Cavalli Marci partecipando con loro alla prima “Ventiquattrore” di cabaret nelle vesti di “Minghio Pegasù”, un guru giapponese profondo conoscitore della storia e delle antiche usanze del suo paese. Nel 1999, con Andrea Ceccon, è autore ed interprete nel gruppo comico “La notte dei Fufu” in cartellone dal Gennaio 2000 allo Zelig. Nel Luglio 2000 viene gettato sul palco anche dalle “Voci Atroci” come rapper nella trasmissione “Estatissima Sprint”. Assolutamente da non perdere le sue Lezioni di Savonese. Dalla fine del 2002 è ospite fisso del Colorado Cafè a Milano con Diego Abatantuono. Ha partecipato alla prima edizione della trasmissione televisiva di Raidue “Bulldozer” e fa parte del cast fisso di “Colorado Cafè Live”. Nel maggio 2004 è uscito, edito da Mondadori, il suo primo libro dal titolo: “Son tutti finocchi col culo degli altri”. Fabrizio Casalino Nasce a Genova nel ’70. Nel ’94 viene scelto dal Premio Tenco come migliore artista esordiente fra le nuove leve della canzone d’autore. Nel ’96, mentre si laurea in giurisprudenza, pubblica un cd con la Polygram, intitolato “Come un angelo”. Con la canzone omonima arriva secondo al “Disco per l’estate ‘97”. Nel ’98 “Come un angelo” viene tradotto in spagnolo pubblicato in 11 nazioni dell’area sudamericana; nello stesso anno si esibisce in Argentina, Venezuela, Uruguay. Passa sei mesi a Nashville, scrivendo canzoni country con un pool di autori americani. Nel ’99 rientra in Italia e scopre la propria “vena comica”, aiutato dalla collaborazione con i Cavalli Marci. Nasce così Giginho, ospite frequente dei loro spettacoli. Partecipa alla tournée “Cavalli Marci & Friends” nel 2000/2001 e “Chiacchiere e Distintivo” nel 2002/2003. La sua canzone “Sapevo il Credo” è stata pubblicata sul disco di Cristiano De André (“Scaramante”). Dalla fine del 2002 è ospite fisso del Colorado Cafè a Milano con Diego Abatantuono. Ha partecipato alla prima edizione della trasmissione televisiva di Raidue “Bulldozer” e a quella di “Colorado Cafè Live” in onda da fine settembre 2003 su Italia Uno con la direzione artistica di Diego Abatantuono. Dal febbraio 2004 fa parte del cast fisso della seconda edizione di "Colorado Cafè Live" in onda su Italia Uno con la conduzione di Andrea Appi e Rossella Brescia. Nel dicembre 2004 ha pubblicato il cd "Italia Brasile sola andata", e nel marzo 2005 il libro "quattro salti in favela. Andrea Ceccon Studia tromba al conservatorio Niccolò Paganini e recitazione al Teatro Stabile di Genova. Nel 1981 lavora con Giorgio Gaber e con i Matia Bazar. Fonda numerosi gruppi musicali e nel 1985 vince il premo Riso in Italy con il gruppo Italian Estro. Nel 1988 vince come musicista il premio Tenco che vince ancora, nel 1990 con i Mau Mau. Nel 1994 si stacca da questo gruppo e fonda le Voci Atroci, vincendo il premio Quartetto Cetra nel 1997 e piazzandosi ultimo a Sanremo Giovani nel 1998. Come autore comico ha partecipato alla fondazione del gruppo La notte dei Fufu. Nei Cavalli Marci rivisita Battisti e Mogol a modo suo e interpreta “I Palinka”, insieme a Enrique Balbontin. Tra gli spettacoli per cui scrive le musiche si possono segnalare Benneide-Le schegge, i frantumi di questo nostro mondo impazzito, su testi di Stefano Benni e con Angela Finocchiaro. Interpreta il personaggio di Tito il Ladrone in La buona novella, spettacolo/concerto di Fabrizio De André messo in scena dal Teatro dell’Archivolto. Entra a far parte del cast di “Colorado Cafè Live” nella prima edizione. Informazioni allo 0185391494
Cineforum: Festen - Dogma 01
Chiavari
Martedì 3 luglio 21.30 Teatro Charitas di Chiavari, via Marana 8 SPERIM3NTA : Rassegna di arte visiva in movimento - terza edizione - Cannes 1998: Gran Premio della Giuria DOGMA 95 # 1: FESTEN - Festa in famiglia Diretto da Thomas Vinterberg Danimarca 1998, 106 minuti Una ricca famiglia danese festeggia il sessantesimo compleanno del patriarca. Ogni cosa è perfetta, ma durante il brindisi tutto va a rotoli. Il primogenito parla per la prima volta di sua sorella morta suicida un anno prima e accusa il padre di averla molestata e quindi spinta al terribile gesto. È l’inizio della fine. Thomas Vinterberg, seguace del “Dogma ’95”, in questo film usa alla perfezione le indicazioni del manifesto sottoscritto insieme a Lars Von Trier, rappresentando la storia attraverso immagini che sembrano tratte da inquietanti filmini di famiglia. La vicenda si scioglie come in uno psicodramma, i protagonisti rivivono i loro peggiori incubi, accresciuti da anni di ipocrisie e menzogne. La macchina a mano si insinua come un coltello tra i reconditi segreti di famiglia e ci conduce al centro della scena. Allo stesso tempo, però, l’uso di inquadrature sghembe o fuori fuoco danno una sensazione straniante, di distacco degna del teatro di Brecht. Gran Premio della Giuria a Cannes nel 1998, Festen è un film sul dolore e sui traumi che la memoria custodisce e che, tuttavia, non cancella, solcando in maniera indelebile l’identità di ognuno di noi. La festa in famiglia come metafora della catarsi, come luogo non-luogo in cui tutto accade e tutto ritorna.
Cineforum: Festen (Dogma 95 #1)
Chiavari
Martedì 3 luglio 21.30 Teatro Charitas di Chiavari, via Marana 8 SPERIM3NTA : Rassegna di arte visiva in movimento - terza edizione - Cannes 1998: Gran Premio della Giuria DOGMA 95 # 1: FESTEN - Festa in famiglia Diretto da Thomas Vinterberg Danimarca 1998, 106 minuti Una ricca famiglia danese festeggia il sessantesimo compleanno del patriarca. Ogni cosa è perfetta, ma durante il brindisi tutto va a rotoli. Il primogenito parla per la prima volta di sua sorella morta suicida un anno prima e accusa il padre di averla molestata e quindi spinta al terribile gesto. È l’inizio della fine. Thomas Vinterberg, seguace del “Dogma ’95”, in questo film usa alla perfezione le indicazioni del manifesto sottoscritto insieme a Lars Von Trier, rappresentando la storia attraverso immagini che sembrano tratte da inquietanti filmini di famiglia. La vicenda si scioglie come in uno psicodramma, i protagonisti rivivono i loro peggiori incubi, accresciuti da anni di ipocrisie e menzogne. La macchina a mano si insinua come un coltello tra i reconditi segreti di famiglia e ci conduce al centro della scena. Allo stesso tempo, però, l’uso di inquadrature sghembe o fuori fuoco danno una sensazione straniante, di distacco degna del teatro di Brecht. Gran Premio della Giuria a Cannes nel 1998, Festen è un film sul dolore e sui traumi che la memoria custodisce e che, tuttavia, non cancella, solcando in maniera indelebile l’identità di ognuno di noi. La festa in famiglia come metafora della catarsi, come luogo non-luogo in cui tutto accade e tutto ritorna.
Fuochi
Rapallo
ore 23.00 Spettacolo pirotecnico a notte dei Sestieri Seglio con il concorso della ditta Cav. Leverone Bruno & Figli di Cicagna (GE) e Cappelletta con il concorso della ditta Cav. Bavestrello Giovanni Pirotecnica Tigullio di Rapallo (GE).
Indietro



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo