Registrati | Persa la password?
Sabato 15 dicembre 2018, S. Paola di Rosa

Eventi del 02 4 2010


Venerdì 2 aprile 2010
Torneo di calcio giovanile Latte Tigullio Cup
Rapallo
Torneo regionale di calcio giovanile Latte Tigullio Cup presso il Campo Macera Anche il 3
Santa Boat Show IV^ edizione
Santa Margherita Ligure
Santa Boat Show IV^ edizione: manifestazione nazionale dedicata all’usato nautico di qualità evento patrocinato da UCINA e dal Comune ingresso libero a partire dalle ore 10.00 attività e animazioni collaterali info www.yachtborkersdealers-sml.it tel. 0185/284019 Dal 02 all’11
Porta un uovo in Piazza
Santa Margherita Ligure
Porta un uovo in Piazza: decorazioni uova pasquali e giochi per bambini dalle ore 15.30 alle ore 18.00 Comitato quartiere San Bernardo
Festissima di Pasqua
Sestri Levante
Festissima di Pasqua: fiera dei prodotti tipici gastronomici con sagra e spettacoli musicali dalle ore 8.00 alle ore 23.00 Via Brin Fino al 5
Santa boat show 2010
Santa Margherita Ligure
Santa boat show 2010
Pasqua e Nautica a S. Margherita Ligure: Santa Boat Show 2-11 aprile 2010 Si svolgerà a Santa Margherita Ligure, da venerdì 2 a domenica 11 aprile 2010, in corrispondenza delle festività pasquali, la quarta edizione del "Santa Boat Show", manifestazione di riferimento nazionale per l'usato nautico di qualità. Sono previste circa 100 imbarcazioni dai 7 ai 30 metri, al 90% a motore, seminuove ed usate "di qualità" dei principali cantieri del settore, nazionali e non, per un valore complessivo di quasi 40 milioni di euro. Saranno esposte nel porto di Santa Margherita Ligure, la cui banchina principale dovrebbe da quest'anno essere agibile per ulteriori 80 metri. Le imbarcazioni, tutte accuratamente controllate, saranno a pronta consegna L'evento, patrocinato da UCINA e dal Comune di Santa Margherita Ligure, è organizzato da 10 società brokers e dealers che rappresentano o commercializzanno i più prestigiosi cantieri internazionali, tra i quali Otam, Blu Game, Magnum Marine, Tiara, Viking Yachts, Riviera Marine, Tiara, Pursuit, Warren Yachts, Iag Yachts, Wally, Cantieri di Sarnico, Cigarette Racing Team, Bertram, Chris Craft, Maritimo, Davis, Egg Harbor, Itama, Pershing, Ferretti Yachts, Mochi Craft, Cayman Yachts, Austin Parker, Sparrow. Tali marchi saranno ampiamente esposti. Sono stati migliaia, nelle edizioni precedenti, i visitatori e gli interessati convenuti al porto di Santa Margherita Ligure per ammirare e saggiare la qualità delle imbarcazioni esposte, ed altrettanti se ne aspetta per questa quarta edizione, prolungata rispetto al passato, che si svolgerà dal primo al secondo week end di aprile, in piena corrispondenza col periodo pasquale. L' inaugurazione si terrà nella mattinata di venerdì' 2 aprile 2010 L'intera manifestazione è a ingresso libero, a partire dalle ore 10. Sono previste attività di animazione ed eventi collaterali. Nel sito web dell'iniziativa www. yachtbrokersdealers-sml.it saranno presenti informazioni preliminari dettagliate sull'offerta in esposizione, e sulle iniziative collaterali. Per informazioni: Associazione Yacht Broker& Dealers Santa Margherita Ligure, Calata del Porto 4, 16038 S. Margherita Ligure (Ge) tel 0185 284019, fax 0185 291056, email: info@yachtbrokersdealers-sml.it
DAKOTA DAYS @ Mojotic
Calvari
DAKOTA DAYS @ Mojotic
Galeotto fu un tour al seguito di Ludovico Einaudi. Ronald Lippok, membro in pianta stabile nei progetti Tarwater, To Rococo Rot e White Tree, e Alberto Fabris, promotore di diversi gruppi in ambito pop-rock (tra le sue collaborazioni anche Pacifico e Masculine/Feminine, i futuri Blonde Redhead) e da tempo assistente musicale del pianista-compositore, si sono infatti incontrati tre anni fa durante la tranche tedesca dei concerti legati all’album di Einaudi “Divenire”. Un incontro non del tutto casuale – il berlinese impreziosiva il minimalismo pianistico di Einaudi con le percussioni, mentre il secondo si occupava dell’elettronica, -, da cui è nata una proficua collaborazione che si è in seguito tradotta in un duo ribattezzato Dakota Days, artefice di una brillante (ed omonima) opera prima registrata in tre diverse session di una settimana ciascuna a cavallo tra il 2008 e gli inizi del 2009 presso il Marmite studio di Fabris, sul lago di Varese. In tutto una dozzina di brani eterogenei per visioni ed atmosfere che, pur riflettendo passioni e ascolti estremamente variegati e per certi versi antitetici (dalla psichedelia e il prog rock anni 70 ai Public Image Limited; dai Fleetwood Mac alla new wave), sono espressione di un sound spontaneo, intimo e alto tasso di improvvisazione, punto di incontro tra sperimentazione e intuizioni melodiche, talvolta anche gioiose. «Abbiamo messo insieme i nostri due mondi, i nostri background al solo scopo di intrattenere noi stessi: senza secondi fini e senza nessuna pressione da parte del discografico di turno», ha commentato Alberto Fabris, polistrumentista, laureato in composizione e musica popolare alla Brunel University di Londra sottolineando come l’intero album sia stato composto, suonato e prodotto dalla coppia. «Trovarmi da solo nella casa-studio di Comerio (nello specifico: la camera da letto e la cucina della nonna di Alberto situata al pianterreno della sua casa di famiglia, ndr) mi ha fatto rivivere emozioni provate durante la mia militanza punk ai tempi della Germania Est. Tempi di autarchia e di creatività intensa quanto libera. Si suonava quel che si voleva, lo si registrava su nastro e poi i tape venivano regalati. Senza filtri né compromessi», gli ha fatto eco Ronald Lippok, il cui inconfondibile cantato ipnotico segna l’intero disco. «A casa Fabris, munito di sampler analogico, tastiera e batteria, ho vissuto una sorta di full immersion nella musica e devo dire che l’interplay con Alberto ha funzionato a meraviglia. Ricordo che in quelle settimane molto piovose non c’era altro da fare che creare e suonare e se mancava uno strumento ce lo prestava qualche amico musicista di Alberto che abitava in zona. Mi sentivo come John Lennon nel Dakota Building, eppure il risultato finale è stato davvero entusiasmante. Queste canzoni, di cui ho scritto anche i testi, le considero una sorta di regalo di compleanno per il mio 45esimo compleanno». Registrato “live” e mixato a Comerio (ma il mastering finale è stato effettuato al Calix studio di Berlino), “Dakota Days”, che include anche le rilettura (stravolte) di “Slow”, una delle hit di Kylie Minogue, nonché della cover della sigla dell’edizione originale della serie tv “Love Boat” (in realtà sono state riprese le liriche, mentre la musica è totalmente diversa), ha visto inoltre la partecipazione in quattro brani di Andrea Rubuffetti alla chitarra elettrica, lud e sitar, musicista al momento alle prese con il progetto solista di Edda, ex Ritmo Tribale.
DelGado
Lavagna
DelGado
:::Special Guest::: Silvano Del Gado Chez Vous Club
Indietro



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo