Registrati | Persa la password?
Sabato 4 aprile 2020, S. Isidoro
Associazione Edith Stein
Mappa dello spazioEventi di Associazione Edith SteinNotizie di Associazione Edith SteinContatta Associazione Edith Stein[modifica]

06 L’Eredità di Giovanni Paolo II “Non abbiate paura” di Domenico Pertusati, Presidente dell'Associazione E. Stein

gpiiGiovanni Paolo II- La Sua eredità


Non abbiate paura! Chi non ricorda queste parole che ripeteva con forza e convinzione?
Spalancate le porte a Cristo: questa raccomandazione costituisce la cifra del Suo ministero apostolico, che lo ha sospinto a recarsi in ogni parte del del mondo per annunciare a tutti gli uomini il “mistero” che salva.
La sua eredità è preziosa. Nessun Papa ha lasciato tante Encicliche (sono ben quattordici), oltre alle Esortazioni apostoliche. Non possiamo rievocarle tutte. Tra queste scegliamo la “Fides et Ratio”: fede e ragione non in contrasto, ma insieme per arrivare alle Verità Eterne, la “Dives in misericordia”:la chiesa ed il credente hanno il dovere di vivere l’amore compassionevole per gli altri; la “De Eucaristia”: l’enciclica che riguarda il “misterum fidei”, il mistero cristologico per eccellenza.
Nessun Papa ha proclamato tanti Santi e Beati appartenenti ad ogni categoria e ceto sociale.
Intendiamo proporre il messaggio che ha rivolto ai giovani: contiene parole ed espressioni che risuonano nel profondo dell’animo e ci ripropongono il Suo paterno e incessante incitamento alla speranza.
Sono parole che valgono anche per chi giovane non è più: fanno bene al cuore, infondono fiducia e invitano a meditare sul significato autentico della vita.


“Non abbiate paura”

Non abbiate paura della vostra giovinezza e di quei profondi desideri che provate di felicità, di verità, di bellezza e di durevole amore!

Non abbiate paura e non stancatevi mai di cercare le risposte vere alle domande che vi stanno di fronte. Cristo, la verità, vi farà liberi!

Non abbiate paura perché Gesù è con voi!
Non abbiate paura di perdervi: più donerete e più riceverete voi stessi!

Non abbiate paura di dire di “si” a Gesù e di seguirlo come suoi discepoli. Allora i vostri cuori si riempiranno di gioia e voi diventerete una Beatitudine per il mondo. Velo auguro con tutto il cuore.
S.S. Giovanni Paolo II

1085498891val-d orcia 140


Controcanto: di Gianrenato De Gaetani

Questo luminoso articolo del Presidente dell’Associazione “Edith Stein” di Rapallo mi consente una riflessione.

Dal Regno di Giovanni Paolo II a quello di Benedetto (dal Signore!) XVI, la Santa Chiesa Cattolica ha saputo ribadire il legame fra filosofia e cultura, e, pur nel rispetto delle “diversità”

glotia

ha riaffermando l’attualità di S.Tommaso, in primis, di S.Agostino fino a richiamare la nostra S.Teresa Benetta della Croce (con quel legame verso la Mistica che la collega direttamente a S. Paolo della Croce e a S.Teresa d’Avila). Proprio sull’attualità dialogica ed il legame “diretto” fra l’Aquinate ed Edith Stein l’Associazione ha avuto il merito di palesarne la “novità” con una interessantissimo convegno di cui è stata relatrice una giovane ed impegnata studiosa di Edith Stein, la Prof. Laura Pisa.

Ben oltre gli scritti tale pontificato, per la maggior gloria di Dio, ha Canonizzato e Beatificato uomini e donne di grandezza spirituale come

padrepio4200San Pio da Pietralcina,

S.Beretta Molla, S. Cirillo Bertran ed altri suoi 8 compagni vittime delle stragi comuniste in Spagna, Pio IX,

Teresa di Calcutta,madreteresa



saintc8tCarlo d’Austria

e tanti altri, rendendo giustizia alle loro figure e affinché fossero esempio di virtù, sacra obbedienza e fedeltà al cattolicesimo senza cedimenti.

Proprio in questo periodo buio perché caratterizzato da un diffondersi della cultura laicista la Chiesa ha saputo rivolgersi ai Cattolici ricordando gli immutati ed immutabili principi e Verità quali divinamente e gratuitamente Rivelati, nonché ai dogmi quali cartina al tornasole di chi veramente Crede in Cristo e nella Sua unica Chiesa. Ha prodotto, fra l’altro, due Magistrali documenti: il Catechismo successivo a quello di San Pio X ed il Compendio al Catechismo. Sua Santità Giovanni Paolo II nel febbraio 2003 creò una Commissione Speciale presieduta dall’allora Card. Ratzingher e che aveva fra i suoi componenti anche S.E. il Card. Bertone. Il 10 marzo 2005 dal Policlinico Gemelli S.S. Giovanni Paolo II auspicò la presentazione al pubblico del Compendio per la Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo. La Divina Provvidenza ha disposto che proprio il Presidente di quella Commissione Speciale, divenuto nel frammentre Sommo Pontefice donasse a quelli che desiderano mantenersi nella Comunione della Santa Chiesa, tale compendio, da studiare e da osservare.



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo