Registrati | Persa la password?
Mercoledì 19 giugno 2019, S.Romualdo,Gervasio e Protasio

Le sedie del Campanino



campaninoSono sedie artigianali leggerissime, ebbero particolare fortuna tanto che sono finite anche alla reggia di Versailles (anche se la guida le chiama sedie di 'Sciavarì'...)

L'attività dei falegnami, detti "bancalari", si sviluppa a Chiavari sin dal XVI secolo, periodo in cui la città costituiva uno dei più importanti centri di smercio del legname grezzo in Liguria, e prosegue nei secoli successivi con una produzione di mobili di pregevole fattura.
Nei primi anni dell'Ottocento, grazie all'intuito e all'abilità di un artigiano di nome Gaetano Descalzi, detto "il campanino", nasce la "sedia di Chiavari", destinata a diventare famosa nel mondo per eleganza e funzionalità.
Determinante, in questa fase, il ruolo propositivo dell'antica Società Economica di Chiavari.
La produzione di tale manifattura prosegue tuttora nei laboratori artigianali locali, nel rispetto della tecnica costruttiva originaria in cui leggerezza e robustezza danno vita a forme armoniose che rendono la sedia inconfondibile nella sua linea e idonea ad ogni tipo di arredamento.

(preso in parte dal sito del concorso europeo per il design della sedia di Chiavari http://www.sediachiavari.it/)



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo