Registrati | Persa la password?
Giovedý 12 dicembre 2019, S. Giovanna Francesca di Chantal

Handicap nella deambulazione



handimix

Molti animali rimangono vittima di gravi incidenti che compromettono loro la capacitÓ deambulatoria.
Un luogo comune, a cui molti umani cedono, Ŕ: "...poverino ..... per farlo soffrire ..... Ŕ meglio addormentarlo!"
Per noi di Ayusya nulla Ŕ pi¨ errato di questa semplicistica "formula".
Concordiamo nel fatto che un animale portatore di handicap comporti a coloro i quali lo accudiranno una mole di lavoro decisamente pi¨ importante di un giovane e scattante quattro zampe; ma questo non Ŕ un buon motivo per abbattere l'animale sfortunato che Ŕ privato della sua capacitÓ motoria.
Il pietismo di "farlo addormentare" per non vederlo soffrire, troppo spesso non ha nulla a che vedere con un sincero desiderio di non far pi¨ soffrire l'animale. Nella maggior parte dei casi questa soluzione sbrigativa Ŕ quella che sia economicamente sia praticamente parlando "risolve".
Ma per noi una vita non ha un valore economico tale da poterne contrattare la sua fine gestita. L'eutanasia altro non Ŕ che la soluzione ad un problema irrisolto e quasi mai irrisolvibile. Noi crediamo che (non entriamo nel merito dell'eutanasia umana in questa pagina) la morte debba sopraggiungere in forma naturale e, quando necessario, agevolare la vita rimanenete con terapia di sostegno.
Saranno presentati nelle pagine a venire alcuni casi che Ayusya, in modo pi¨ o meno diretto, ha conosciuto.
Casi di successi e di insuccessi, di grande lavoro e di grande soddisfazione nel vedere che, comunque, l'animale ti aiuta ad aiutarlo in una qualche misura.


(Autori delle foto: Dott. Martinoli -gatti-, Rebecchi -cani-)



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo