Registrati | Persa la password?
Sabato 4 dicembre 2021, S. Giovanni Damasceno

Chi sono i Radioamatori

chisono1

L’ attività radioamatoriale, che prese il via agli inizi del XX secolo, ha nel mondo più di due milioni d’appassionati di cui circa 40 mila sono italiani.
Per la maggior parte i radioamatori sono persone di ogni estrazione sociale, cultura, religione, lingua, professione accomunati dall’ interesse di tipo tecnico e sociale per le tecniche di radiocomunicazione. Generalmente i radioamatori esplicano attività che nulla hanno a che vedere con la radio e l’ elettronica.

Citando definizione ufficiale, il radioamatore è chi, nella sua attività, svolge “un servizio di addestramento individuale, di intercomunicazione e di ricerca tecnica, effettuato da persone (debitamente autorizzate) che si interessano alla radiotecnica al solo personale interesse senza scopo di lucro".


L’ Associazione Radioamatori Italiani (A.R.I.), già Associazione Radiotecnica Italiana, eretta in Ente Morale con il DPR 368-1950 ebbe come primo Presidente Guglielmo Marconi che, come è noto, prima fase, operava come sperimentatore e ricercatore puro, cioè non legato ad interessi economico-industriali.

Quindi, a giusta ragione, Marconi viene considerato il Primo Radioamatore della storia.

L’ A.R.I., che è la più rappresentativa associazione dei radioamatori italiani, conta ad oggi circa 18.000 soci ed ha sezioni sparse su tutto il territorio nazionale.
Nel nostro comprensorio sono attive le Sezioni di Sestri Levante e Rapallo.



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo