Registrati | Persa la password?
Martedì 16 ottobre 2018, Ss.Margherita M.Alacoque,Edvige

IL PAESE DELLA ZUCCA


Anche Moneglia è legata a una "leggenda", una storia forse in parte vera, sulla capacità di un paese di litigare per una semplice zucca. Esistono ormai molte versioni della cosiddetta “storia della zucca” ma la più frequente narra che…:

in tempi ormai lontani a noi, una pianta di zucca era germogliata e cresciuta proprio sul confine di due poderi con due proprietari diversi. Tra due contadini nacque un’accesa disputa che coinvolse tutto il paese. Quindi questa simpatica "pianta che cammina" divenne "oggetto del contendere" poiché entrambi i contadini sostenevano di essere proprietari della zucca; il primo diceva che la zucca era la sua in quanto il seme era nel suo terreno, l'altro sosteneva altrettanto in quanto cresciuta e fiorita nel suo terreno.... …

Un’altra versione sostiene che:
da un seme di zucca caduto sulla sponda di Ponente del torrente che divide in due Moneglia (Torrente San Lorenzo) si sviluppò una pianta che, dopo aver attraversato il torrente, portò le sue zucche, belle e tonde, sulla sponda opposta. Per gli abitanti di levante furono minestroni e frisceu, per quelli di Ponente occasione di nuove liti. Di chi erano le zucche? Di Ponente per diritto di nascita o di Levante per diritto di crescita?

A Moneglia ora si gioca molto sul fatto di essere il “Paese della Zucca”, e quindi gli abitanti anche dei “testoni”!!! e poi si organizza da più di dieci anni il cosiddetto “Carnevale della zucca” proprio in “onore” di questa storia.



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo