Registrati | Persa la password?
Lunedì 23 luglio 2018, S. Brigida

LE EPIGRAFI PRESSO LA CHIESA DI SANTA CROCE

epigrafe chiesa dopo restauro5
EPIGRAFE DEL 1290 DOPO IL RESTAURO
epigrafe oratorio dopo restauro3
EPIGRAFE DEL 1291 DOPO IL RESTAURO
LA LAPIDE DI PORTO PISANO E LA LAPIDE FUNERARIA DELL'ORATORIO DEI DISCIPLINANTI

Venerdì 26 gennaio 2007 si è dato corso al restauro delle due epigrafi del 1290 e del 1291 collocate all'esterno della chiesa di Santa Croce di Moneglia. Le due iscrizioni, murate rispettivamente sulla parete della Chiesa di Santa Croce (quella del 1290) e dell’Oratorio dei Disciplinanti (quella del 1291), rappresentano le testimonianze più antiche della storia di Moneglia: una ricorda il ruolo che la cittadina ebbe verso la repubblica di Genova nel XIII sec., poichè celebra la partecipazione del monegliese Trancheo Stanco alla battaglia di Porto Pisano, battaglia in cui Genova riuscì vincitrice contro la rivale Pisa, impadronendosi del suo porto e regalando come trofeo alle cittadine alleate gli anelli delle catene che chiudevano il porto Pisano; l’altra ci parla della presenza a Moneglia di due mercanti fiorentini dell’Arte della Lana e testimonia quindi nel borgo un’attività commerciale e di tintoria.
Le due lapidi sono state rimosse per essere restaurate in laboratorio: il lavoro di restauro è stato eseguito dalla ditta Opus Restauri di Parma, sotto l’egida della Soprintendenza ai Beni Artistici di Genova. I fondi necessari sono stati reperiti per interessamento del Centro Studi e Ricerche Ad Monilia e del professor Giulio Firpo, presidente dell'Accademia Petrarca di Lettere, Arti e Scienze di Arezzo, ente finanziatore. Il professor Firpo è docente di storia romana all’università G.D'Annunzio di Chieti-Pescara, ma, di padre monegliese, da sempre è legato al borgo; inoltre è autore di un saggio sulle due lapidi pubblicato in “Atti della Società Ligure di Storia Patria” n.s., 41 (2001).
Le lapidi sono state riconsegnate e riposizionate il 19 aprile; durante l'intervento di ricollocazione la ditta Opus Restauri ha provveduto anche alla ripulitura dell'iscrizione sottostante la lapide di Porto Pisano e alla lucidatura del medaglione raffigurante Luca Cambiaso, posto sulla facciata della casa natia del maestro, sul piazzale della chiesa.
Il 26 maggio 2007 ha avuto luogo un convegno sull'argomento e l' inaugurazione delle lapidi
.



© 2003-2012 Non Solo Tigullio 01782750994 - Il Tigullio dalla @ alla Zeta - Web Design RWD - Leggi il Disclaimer
Chi naviga su questo sito lo fa a proprio rischio e pericolo